Elogio (ahimé funebre) della nostra borraccia

Borraccia motori Tyrell Katz

La nostra amata borraccia motori Tyrell Katz

Ebbene sì, dopo un anno di onoratissima carriera, la nostra amata borraccia ci ha lasciati. E non perché lo volesse lei, poverina, ma il suo caro proprietario, in un momento di distrazione, le ha riportato ferite che non si possono sanare. E lei ormai versa lacrime ogni volta che le ricordiamo quale sia il suo ruolo.

Una borraccia unica, colorata, piccolina e perfetta per Enea, che non avendo mai voluto biberon, ha potuto godere del suo tappo con foro a misura di bambino. Peccato che la smodata passione di Enea per il mordere, come ormai ben sapete, l’abbia portato a rosicchiare bellamente il tappo, così che adesso, oltre a chiudersi con fatica, la povera borraccetta perde acqua goccia a goccia, come delle piccole lacrime per il futuro perduto.

Ma voglio rendere positivo questo momento di tristezza raccontandovi la sua storia, ma soprattutto consigliandovela, perché per la prima volta in vita mia ho trovato una borraccia che, udite udite, non puzza di fogna dopo un giorno. E neanche dopo 3 o 4.

Il produttore è Tyrell Katz, azienda familiare britannica fondata 20 anni fa da James, che è anche designer e illustratore di tutti i personaggi presenti sui prodotti. Ma se sono arrivata a questa borraccia è stato tramite il sito Rocketbaby, negozio online italiano che propone prodotti utili e furbi, trendy o di design, classici o innovativi per le mamme e i bimbi, con un occhio alla praticità, alla bellezza ed al prezzo.
Devo dire che ho acquistato diverse cose con loro, la borraccia e le babbucce di pelle per l’asilo, ma anche alcuni regali per la bimba di un’amica, come il bavaglino chic, il cestino per passeggino, il sacco-tappeto portagiochi, ancora babbucce, e un delizioso set pappa che però non è più in vendita.

 

Acquisti Rocketbaby

I nostri acquisti su Rocketbaby

E quando ho chiesto alla mia amica come si fosse trovata con i prodotti, ha confermato la mia ottima impressione, aggiungendo di aver trovato molto utile il sacco portagiochi non tanto da usare in casa quanto piuttosto da portare facilmente in giro, e avere quindi giochi e spaziogioco insieme prêt-à-porter.

Ma torniamo alla nostra amata borraccia, e ai 5 motivi per cui l’abbiamo adorata:

Le illustrazioni
Borracce Tyrell Katz

La linea di borracce Tyrell Katz

Noi abbiamo scelto la versione motori, naturalmente, con un bambino amante di macchine e mezzi da cantiere, ma ce ne sono per tutti i gusti: dal giardino segreto alle principesse, dal mondo marino agli elefanti, dalla giungla ai dinosauri, passando per i mostri.

Il design

La bottiglia ha un diametro facile da prendere e tenere, ma la cosa che preferiamo è il tappo. Enea non ha mai voluto il biberon; quando gliel’abbiamo presa aveva 1 anno e a tavola beveva già l’acqua dal bicchiere, per cui l’idea di dover ‘ciucciare’ l’acqua quando eravamo in giro, non mi piaceva molto. Questa borraccia l’abbiamo trovata perfetta perché il tappo ermetico nasconde un semplice foro, da cui bere l’acqua per caduta, senza dover ciucciare, e della dimensione ottimale per far scendere la giusta quantità di acqua, evitando di ‘affogarlo’ come potrebbe accadere bevendo da una bottiglia d’acqua, per esempio.

La qualità

Ho avuto diversi tipi di borracce nella mia vita, da quella in plastica della bici a quella in metallo per andare in montagna, passando per una della Tupperware, ma nessuna ha mai superato la prova ‘puzza’. Già a fine giornata c’era quell’odore di stagnante che infastidiva il bere. E per toglierlo non era sufficiente sciacquarle, ma bisognava lavarle con energia. Questa borraccia invece resiste incredibilmente alla prova puzza, anche quando ci è capitato di dimenticarla, con l’acqua dentro, per giorni. Cambiando l’acqua e semplicemente sciacquandola ogni paio di giorni, non abbiamo mai avuto odori sgradevoli. Assicurano poi che può essere lavata tranquillamente in lavastoviglie, per pulirla più a fondo. Inoltre è a chiusura ermetica, ma anche un bambino di un paio di anni riesce ad aprirla e chiuderla con sicurezza, non dovendo svitare e avvitare, ma solo ‘stappare‘.

La resistenza

Pur non avendo retto all’attacco del bambino rosicchiatore pluridentato di due anni, ha superato brillantemente tutte le prove di lancio dal passeggino, uno tra i giochi più amati dai cuccioli. Finché Enea non ha preso coscienza delle potenzialità dei suoi molari, devo dire che ha resistito bene anche alle aggressioni dentali.

Le dimensioni

Il contenuto è di 400 ml, più che sufficiente per un bambino piccolo. E’ inoltre piccola abbastanza da essere tenuta comodamente in mano dal bambino e anche da essere messa in una borsa o uno zainetto piccolo. Unico neo, forse, la mancanza di qualcosa per appenderla.

Detto ciò, nonostante non sia più ermetica, faccio fatica a buttarla…Penso già che potrò continuare ad usarla quando Enea sarà più grandino e non cercherà più noi per bere la notte, e allora basterà metterla sul comodino e pace se non si chiude perfettamente. La buona notizia è che tra qualche mese avrò la ‘scusa’ di comprarla per Eva, e allora chissà, magari la ricompro anche per Enea, perché onestamente, in questi 2-3 mesi da quando si è rovinata, sentiamo davvero la sua mancanza, e i sostituti che avevamo a portata di mano non soddisfano affatto i nostri gusti. Se anche voi avete trovato la vostra borraccia perfetta, fatemelo sapere, che magari possiamo anche provare qualcosa di nuovo e cambiare. Ma solo se non puzza, eh!

Ps: il post non è sponsorizzato (seee, magari, avrebbe significato che casa Tufilla era già famosa :)), e se vi racconto di questa borraccia, e del sito su cui l’ho comprata, è perché ci siamo trovati davvero bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *