Il nostro calendario dell’avvento

calendario-avvento-aperto

Calendario dell’avvento fai da te con foto o immagini. Utile anche per imparare, oltre che per scoprire!

Tra poco meno di un mese è Natale e con un bambino di un anno e mezzo, si sa, questa Festa assume ancora più magia di quanto possa essere stato fino ad oggi.
Oltre all’albero di Natale in pannolenci, quest’anno ho voluto preparare un calendario dell’avvento tutto particolare, e molto nostro.

Abbiamo una famiglia numerosa, non tanto dalla mia parte quanto da quella del mio compagno, che ha 5 fratelli e 8 nipoti. Enea inizia ora ad associare i nomi alle persone e ad ogni ‘riunione’ di famiglia mi accorgo che è sempre più in sintonia e a suo agio, nonostante ci vediamo al massimo una volta a settimana. E allora ho pensato, perché non lasciare che sia la nostra grande famiglia ad accompagnarci fino a Natale? (e con l’occasione ne approfittiamo per ripassare i nomi)

Ecco allora il nostro calendario dell’avvento, con i volti di nonni, zii, cugini e anche degli animaletti domestici. Infine noi 3, insieme.

Voi potete farlo con quello che volete. Immagini delle passioni dei vostri bambini, siano personaggi, animali o cose; immagini di oggetti di vita quotidiana per imparare a nominarli; il nome del giorno corrispondente (ma in questo caso sarà valido solo per 1 anno); foto dei compagni dell’asilo, o della scuola; o foto di persone care che sono lontane (come vorrebbe fare una cara amica che mi ha chiesto di passarle il tutorial di questo calendario).
E poi, pensandolo a 30 giorni invece che a 25, potrebbe essere uno strumento carino per affrontare ogni mese un argomento diverso, per imparare giorno dopo giorno tante cose nuove!

occorrente:
  • 2 cartoncini A3 di almeno 200 g/m2 (come questo)
  • forbici
  • taglierino
  • colla
  • fotografie o immagini (in formato cartaceo o digitale, a seconda della linea che sceglierete)
  • stampante (o andate in cartoleria)

Tempo stimato
Per prepararlo ci ho messo circa 3 ore. Ma il tempo dipende dalla dimestichezza che avete con i programmi e dalla disponibilità di foto e immagini.

Come fare

FASE 1 – Le finestre
Per farlo uguale al mio, stampate il davanti (pdf o jpeg) su un cartoncino . L’immagine di base è presa barbaramente da internet.
Se volete usare solo l’idea, cambiando l’immagine e la font, potete aprire il pdf con Illustrator.
Oppure usate Power Point e impostate la pagina in A3. Poi inserite l’immagine che preferite e ci mettete sopra 25 quadrati col bordo sottile, per aiutarvi nel taglio delle finestre, e dentro scrivete i numeri. (Per avere una guida, potete inserire il mio calendario come immagine, e ‘ricalcare’ gli elementi da inserire)

Una volta stampata l’immagine, ritagliate le finestre su 3 lati (escludendo il lato sinistro) e tenete da parte. Per evitare che si aprano sin da subito, piegate le finestre verso l’interno, così si ‘viziano’ un po’ a stare chiuse.

FASE 2 – Le foto
Per farlo uguale al mio, stampate la griglia per le foto (pdf o jpeg) sul cartoncino restante. Ritagliate le foto a misura e incollatele in corrispondenza dei quadrati con le sagome.

Se volete inserire le immagini direttamente sul file, potete aprirlo con Illustrator e creare le maschere di ritaglio per ogni foto.
Con l’opzione Power Point, inserite le immagini e le ritagliate a misura in corrispondenza dei quadrati con le sagome. (Per avere una guida, potete inserire il mio calendario come immagine, e ‘ricalcare’ gli elementi da inserire)

FASE 3 – L’assemblaggio
Passate ben bene la colla a stick sui bordi del foglio con le foto e negli spazi tra le foto. Poi accoppiate il foglio con le finestre, passate bene le dita sui bordi per farli aderire, poi girate il foglio e sfregate con forza sul retro per far aderire bene le parti interne. Le finestre, una volta aperte, non si richiudono, volendo, quindi, potete metterci dei piccoli adesivi a chiudere, purchè non strappino la carta quando li staccate per aprire la finestra. Io l’ho evitato, dal momento che Enea ancora è piccolo e non ha il senso dell’attesa. Tempo 5 minuti e tutte le finestrelle erano già aperte! 🙂
A questo punto il calendario è pronto. 4 puntine o un po’ di biadesivo e attaccatelo dove volete.
Se invece volete che ve lo faccia io, parliamone! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *