Pizza soffice soffice

Pizza1

Cipolletto ha gradito molto (tanto per cambiare)

Questa è la pizza che ho fatto per la prima volta al compleanno di Enea e che è riuscitissima. La ricetta originale è di mia zia e prevede l’aggiunta di grasselli (i ciccioli, in “italiano”), ma io non li ho messi, avendola fatta bianca con cipolla, e con pomodoro e mozzarella. La cosa particolare è che l’impasto rimane molto molto molto umido, appiccicosissimo, che lì per lì pensavo di aver sbagliato qualcosa. Ma mia zia mi ha rassicurato dicendomi di lavare bene le mani, ungerle d’olio e stendere l’impasto su una teglia anch’essa bella unta di olio, ed effettivamente si stende benissimo e non si appiccica affatto.

Ingredienti
  • 1 kg di farina
  • 80 g di olio
  • 70 g di lievito (io ne ho usato 50g)
  • 500 g di acqua
  • 25 g di sale

se volete farla rossa: pomodoro e mozzarella + condimenti a piacere
se volete farla bianca: abbondante cipolla
se volete farla con i grasselli: 350 g di grasselli

Procedimento

Pizza rossa

Pizza2

Eccola qua la nostra pizza. Questa è con farina integrale

Nella planetaria mettete tutti gli ingredienti (il lievito sciolto nell’acqua tiepida, ovvio). Una volta impastata lavatevi bene le mani, ungete 3 teglie da forno*, ungetevi bene anche le mani, dividete la massa in tre parti e stendete le basi sottili nella teglia. Io poi condisco direttamente con pomodoro e quello che più mi piace e lascio lievitare almeno 2 ore. Per cuocerla vedete in base al vostro forno, in generale indicativamente temperatura intorno ai 200° e una ventina di minuti di cottura. La mozzarella la metto a fine cottura, giusto il tempo di farla sciogliere. Tra l’altro, altra scoperta top oltre alla ricetta di questa pizza, per schiacciare velocemente la mozzarella bastano 2 cose: uno schiacciapatate a fori larghi e un uomo forzuto. Mettete il panetto di mozzarella tutto intero nello schiacciapatate, lo passate al forzuto (o alla forzuta, se ne avete) e dopo giusto qualche sforzo e un paio di imprecazioni, voilà, la mozzarella è pronta!).
*stendere la pizza sulla carta forno è impossibile. Io l’ho stesa su un tappetino in silicone tipo questo, e poi l’ho ribaltata sulla carta forno.

Pizza bianca
Tagliate finemente la cipolla e mettetela ad appassire bene in padella con l’olio e un goccino d’acqua. Quando è ben cotta, direi dopo una quindicina di minuti, fatela raffreddare bene poi passatela al mixer per renderla sottile. Mettete tutti gli ingredienti per la pizza nella planetaria, inclusa la cipolla, impastate tutto e poi stendete come detto sopra. Questa è buona un po’ più spessa, quindi non fatene 3 teglie.

Pizza coi grasselli
Mettete tutti gli ingredienti nella planetaria compresi i grasselli, impastate e via come sempre.

L’ultima volta ho usato farina integrale macinata a pietra, da grano coltivato a Santa Maria Nuova senza l’uso di pesticidi e concimi chimici. Per rendere l’impasto appiccicoso alla stessa maniera ho dovuto aumentare la quantità d’acqua, naturalmente.

Un pensiero su “Pizza soffice soffice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *